Crea sito

Cerqueto InForma

Storia, cultura e vita di un paese

Elezioni Comune di Fano Adriano – Lista N. 1 “Montagna viva” – Programma elettorale

Elezioni comune di Fano Adriano 2014 - logo lista n.1 Montagna Viva

camminando insieme verso il futuro

……..

 

…….

CANDIDATO SINDACO ADOLFO MORICONI

PAOLA CIPRIANI
CARLO DI BONAVENTURA
ALBERTINA DI CESARE
LUCIO MARCONE
ANGELO MASTRODASCIO
ERNESTO REGGIMENTI
ROBERTO RICCI
ROSSELLA RICCIONI
FEDERICA RICCIONI
SILVIO VERANI


Programma elettorale

Premesse. La lista Montagna Viva, nata nel segno della continuità ma totalmente rinnovata nella sua composizione, si propone di presentare la sua candidatura per le prossime elezioni comunali. L’esperienza amministrativa di 10 anni, avviatisi alla sue conclusione, ha dato l’opportunità ad alcuni dei componenti, per primo il Sindaco Adolfo Moriconi, di ampliare le proprie conoscenze dell’amministrazione pubblica e potenziare quindi, in modo significativo, le proprie competenze in tale delicato settore. Tale esperienza è facilmente riconoscibile negli stessi risultati ottenuti in questi  anni: una finanza in ottimo ordine con bilanci sempre in attivo, un settore amministrativo efficiente, un comparto di tecnici e dipendenti affidabili e competenti, la tracciabile onorabilità e trasparenza in tutti gli atti amministrativi.

I volti nuovi proposti per il rinnovamento e per il futuro vantano esperienze di grande impegno civico in ambiti diversi tra cui attività turistiche, commerciali, ricreative e culturali. Le testimonianze del loro impegno è facilmente tracciabile ripercorrendo la storia stessa di Fano e  Cerqueto che li ha visti variamente impegnati, in modo continuativo e appassionato, in associazioni o in attività commerciali.

Linee programmatiche ed obiettivi. Alcuni degli obiettivi esposti erano già parzialmente inclusi nel programma della uscente amministrazione ma la loro realizzazione è stata fortemente condizionata o depotenziata dalla contingente crisi economica e dagli effetti prodotti dal sisma del 2009. Gli obiettivi principali includono pochi strategici punti: 1) Rilancio dello sviluppo turistico e valorizzazione del territorio; 2) Attività produttive ed investimenti per il lavoro; 3) Gestione delle risorse ambientali, energetiche, idriche e smaltimento dei rifiuti solidi urbani; 4) Potenziamento delle politiche sociali e gestione dell’assistenza sanitaria 5) Gestione efficiente della ricostruzione dopo il sisma; 6) Riforma dello stato, nuovo assetto del Comune e gestione autonoma dei servizi. Il programma descritto in maniera sintetica verrà descritto, in altra sede, in modo più completo e dettagliato

1)  Rilancio dello sviluppo turistico e valorizzazione del territorio. In linea con gli impegni del passato, il programma prevede importanti interventi di rilancio. Sono previsti interventi strutturali e programmatici per: promozione e rinnovamento degli impianti della stazione sciistica di  Pratoselva; ruolo propositivo presso altre Amministrazioni del territorio ed Enti preposti affinché vengano istituiti e programmati tavoli di lavoro per affermare con urgenza l’assoluta necessità di una strada di collegamento tra i vari paesi (necessaria al potenziamento  delle prospettive economiche e alternativa ai collegamenti consentiti dalle uniche vie di accesso ai singoli centri); completamento e promozione del Museo di Cerqueto delle Tradizioni Popolari e valorizzazione dei beni etnoantropologici; potenziamento della recettività di Fano (affidamento dell’Ostello di Fano) e creazione di strutture per ospitalità a tipo albergo diffuso a Cerqueto; realizzazione di aree per camper in entrambi i paesi; realizzazione della rete internet wifi; potenziamento degli impianti sportivi; promozione e  valorizzazione di attività culturali e ricreative con sostegno costante alle associazioni locali; cura e potenziamento del decoro urbano e bonifica delle aree di degrado.

 2)    Attività produttive ed investimenti per il lavoro. Valore fondante della futura Amministrazione è l’attenzione massima al problema della disoccupazione. Tale obiettivo verrà perseguito attraverso la ricerca costante di occasioni lavorative, il monitoraggio di possibili finanziamenti di settore e la promozione di iniziative imprenditoriali per il rilancio dell’occupazione locale. La pianificazione prevede il sostegno a professionalità locali, giovani non occupati e attività commerciali già esistenti per potenziare modelli di sviluppo sostenibile.

3) Gestione delle risorse ambientali, energetiche, idriche e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. In linea con le vigenti leggi della salvaguardia ambientale, l’Amministrazione si impegna ad un costante attività di tutela del territorio. Per migliorare la qualità di vita e ottimizzare le risorse, iniziative efficaci verranno messe in atto per: la metanizzazione dei centri abitati; la promozione delle fonti rinnovabili (pannelli fotovoltaici, già in studio a Cerqueto impianto per energia eolica, biomasse); ridiscussione dell’affidamento rete idrica (attualmente di proprietà e gestione dell’Ente Comunale); studio approfondito di miglioramento della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani indirizzate alla diminuzione dei costi (tra cui creazione di eventuale consorzio dei comuni montani, isole ecologiche).

 4)  Potenziamento delle politiche sociali e gestione dell’assistenza sanitaria. L’amministrazione, in accordo con le politiche espresse nel passato, si impegna nella programmazione di attività volte alla tutela delle fasce più deboli tra cui anziani, disabili e giovani in cerca di occupazione. Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, l’obiettivo principale è quello di conservare sul territorio il presidio sanitario per i servizi essenziali.

 5)  Gestione efficiente della ricostruzione dopo il sisma. In accordo con il lavoro svolto fino ad ora attraverso un ufficio sisma molto efficiente, l’Amministrazione si impegna nel monitoraggio dei piani di ricostruzione per la tutela ed il miglioramento dei centri storici di Fano e Cerqueto.

 6) Riforma dello stato, nuovo assetto del Comune e gestione autonoma dei servizi. In vista di una riforma sempre più sostanziale dello Stato, l’Amministrazione si propone di svolgere un ruolo attivo nella identificazione della soluzione migliore per salvaguardare l’autonomia dei Comuni montani. Le iniziative principali includono la razionalizzazione dei servizi e la ottimizzazione delle politiche territoriali con comuni ad analoga caratteristiche (sviluppo di strategie a sostegno di un piano territoriale per realizzare una macroarea montana).

 Per la lista Montagna Viva

                                                                                                Il candidato Sindaco Adolfo Moriconi